#AChatWith: Anna Carol, giovane talento indie-soul

“Evoluzione” è il primo ep in italiano di Anna Carol, giovane talento dell’indie-soul tricolore con un background jazz e un’importante esperienza all’estero (attualmente vive e opera a Bolzano, sua città Natale).  6 brani dal respiro internazionale in bilico tra nu-soul, pop, cantautorato ed elettronica, prodotti dall’accoppiata Emanuele Triglia / Alessandro Donadei e in uscita il 10 aprile per la label indipendente Nufabric Records (Mudimbi, Suvari, Lara, Nòe, Serena Abrami).
Ne abbiamo parlato – oltre a tanto altro – in questa intervista. Buona lettura!Anna Carol

L’intervista ad Anna Carol

Ciao Anna, hai appena pubblicato “Evoluzione”, il tuo primo ep in italiano. Perché scegliere “Quando tornerai” come primo singolo?

“Quando tornerai” è stata la prima canzone che ho scritto in italiano. Forse per questo mi sentivo di farla uscire per prima. È sempre difficile scegliere il singolo di un disco, in teoria dovrebbe essere la canzone più forte, ma per chi?

Hai un background di tipo internazionale; quanto influisce sulla tua musica?
Penso che sia la chiave di come sto costruendo il mio percorso. L’influenza dei generi, il tipo di gusto dei suoni sono tutte cose che ho raccolto man mano…

In che genere circoscriveresti l’album?
Anche se molti hanno paura di utilizzare questa parola, penso sia pop. Sono molto confusa sulla nomenclatura dei generi… se l’indie-pop è il pop con dei suoni un po’ più ricercati allora direi indie-pop. Se poi il pop con influenze r&b e soul è l’indie-soul o neo-soul allora c’è anche qualcosa di quello.

Quando hai preso la decisione di tornare a scrivere in italiano?
Dopo 7 anni all’estero è stata una scelta naturale. Potevo rimanere all’estero per sempre  o iniziare a costruire qualcosa in Italia… ho scelto la seconda.

Quali sono gli artisti che più ti hanno influenzato finora?

Ce ne sono talmente tanti che faccio fatica ad essere così definitiva. Però potrei menzionare Pino Daniele e Lucio Dalla e Alicia Keys per quando li ascoltavo in macchina da piccola, negli ultimi 10 anni menzionerei Laura Mvula, Lianne La Havas, Nick Drake, Feist…

C’è una, tra le 6 tracce, cui tieni maggiormente perché ti ci rispecchi?
Ahh, troppo difficile, posso girare la domanda a te? 🙂  ce ne è una che ti è piaciuta di più delle altre?

Beh, ”Ancora un po’” mi piace molto!

Siamo in un periodo di crisi mondiale, nel quale noi amanti della musica stiamo sentendo la mancanza dei live. Che ne pensi del supporto che la musica può comunque dare alle nostre vite ’’in pausa”?

Sono totalmente a favore che la musica continui la propria attività, con nuovi modelli… se ci si fermasse, sarebbe una tragedia nella tragedia. Però è chiaro che chi lavora di musica non può vivere in questa situazione per sempre, forze c’è da pensare a modelli sostenibili.

Pensi ci siano delle iniziative utili per far risollevare il settore, nel frattempo?

Penso che tutto quello che riguarda lo streaming live, sarà il futuro nei prossimi mesi/prossimo anno. Mentre i musicisti si potranno anche raggruppare, il grande pubblico non potrà tornare a farlo presto… non fisicamente almeno, ma sul web sì.

Quindi, quali sono i tuoi sogni post-crisi?

Fare un super concerto con la band live streaming, mi manca molto suonare con gli altri!  🙂

Segui Anna Carol!

FACEBOOK: https://www.facebook.com/annacarolofficial/
INSTAGRAM: https://www.instagram.com/annacarol_official

Un commento Aggiungi il tuo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...